News: Antitrauma

Pavimenti antitrauma nei parchi gioco sono fondamentali. Oltre che obbligatori

La sicurezza nei parchi pubblici e i pavimenti antitrauma.

Quante volte ai genitori capita di fermarsi nei parchetti alla vista di uno scivolo o di qualsiasi altro gioco che attrae il proprio figlio?

Tante, anche più di quanto si immagini. Una panchina, tanta erba, qualche albero, il primo sole (quasi) primaverile, i bambini che giocano con gli scivoli, le casette, il castello, le altalene. Tutto molto bello, rilassante, piacevole.

È anche sicuro? Si, ma solo in presenza di pavimenti antitrauma, la vera tutela per impedire incidenti e lesioni gravi alla salute dei nostri figli.

matonelle antitrauma

L’erba e il terreno (seppur soffice) non bastano per assorbire l’impatto di cadute accidentali. Ci vogliono strumentazioni adeguate, tappeti antishock, pavimenti in gomma con caratteristiche specifiche richieste da normative europee.  

Per legittima fiducia nelle amministrazioni che governano la propria città, alla vista di torri, castelli, scivoli e altalene nei parchi comunali diamo per scontato la loro massima sicurezza.

Facciamo bene? Certamente. Ma la premura e la massima attenzione non sono mai superflue quando si tratta di sicurezza. È allora lecito e giusto assicurarsi che quelle torri e quegli scivoli, che magari hanno anche accompagnato la nostra infanzia, siano effettivamente a norma di legge.

E questo non riguarda la sola tenuta della struttura, il materiale utilizzato o la sua integrità, ma anche (e soprattutto) cosa alla base dell’attrezzatura da gioco tuteli la salute dei nostri bambini in caso di caduta.

pavimento antitrauma

Niente di più facile, perché basta solo assicurarsi che giochi di altezza superiore ai 60 centimetri poggino su tappeti antitrauma, gli unici in grado di assorbire cadute accidentali e tutelare la salute dei bambini rendendo sicuri i parchi gioco.

È una norma europea a stabilirlo, la UNI 1177 che gli operatori del settore ben conoscono perché determina i requisiti di sicurezza e i metodi di prova per i rivestimenti di superfici di aree da gioco ad assorbimento di impatto.

In sintesi si stabilisce che:

  • Il pavimento antitrauma è obbligatorio sotto le strutture di gioco con altezza di caduta superiore ai 60 centimetri.
  • Lo spessore delle mattonelle in gomma o del tappeto antishock deve avere un valore compreso tra i 3 e 10 centimetri poiché solo in questo caso il pavimento gommato sarà in grado di assorbire l’impatto e minimizzare il rischio trauma.
  • Le piastrelle antitrauma devono rispondere a determinate caratteristiche di prodotto, a partire dall’essere atossiche, anallergiche, dotate di proprietà antibatteriche e fonoassorbenti.

Insomma, oltre a colorare i parchi gioco e a permetterne l’utilizzo in qualsiasi stagione dell’anno poiché non temono temperature ostili (dal sottozero invernale ai 40 gradi estivi), i pavimenti antitrauma sono gli unici a garantire davvero l’incolumità dei nostri figli. Più di qualsiasi (meraviglioso) prato verde.  

piastrelle antitrauma

All’interno del nostro sito potete vedere alcuni casi pratici di utilizzo, molti sono i comuni, le scuole e gli enti pubblici che hanno scelto Giwa e la sua consulenza per quanto riguarda la vendita e il servizio post vendita che da anni contraddistingue il nostro operato.

Se hai bisogno di informazioni, dettagli o un preventivo gratuito contattaci comodamente via email o telefonicamente. Un nostro consulente sarà felice di rispondere a tutte le vostre domande.

L'autore

giwa giwa

I commenti sono chiusi.
×